20960903_1841377605880167_834455108_o

Intervista a Canesecco

01) È passato parecchio tempo dalla prima volta che ti intervistammo: era appena uscito “Cambia tutto”, il tuo album in collaborazione con Sick Luke. Col senno del poi non credi che quel progetto non abbia avuto le attenzioni che forse avrebbe meritato? Se dovessi scegliere una traccia di quel disco per farlo conoscere a chi non l’ ha ascoltato, quale consiglieresti?

Canesecco: Bella a tutti. Si’, sono passati già un paio di anni, all’ epoca speravo che l’ etichetta investisse molto sull’ album, poi però è uscito senza molta promozione e nonostante i buoni risultati iniziali poi l’attenzione si è spenta dopo poco, peccato perché a pare mio è un buon album! Chi vuole può ritrovare su YouTube i singoli estratti: ho visto che la title track sta ricominciando a girare e la cosa ovviamente non può che farmi piacere!

02) In questo ultimo anno sei tornato sotto le luci della ribalta pubblicando diversi singoli di successo, a partire dalla hit “Charlie Charles”. Quale pensi sia stato il segreto per reinventarsi con un nuovo genere? Per il futuro cosa dobbiamo aspettarci?

Canesecco: Non c’è mai un segreto dietro al successo, solo tanta passione, tanto lavoro e un po’ di fortuna! Ora cercheró di tenere alta l’ attenzione sul mio lavoro, pubblicando materiale sempre più potente!

03) Sappiamo che fai parte della Nazionale Hip Hop Italiana, si tratta di un bellissimo progetto in quanto ha finalità benefiche. Raccontaci qualche aneddoto curioso a tal proposito; e quali sono i tuoi colleghi più forti con il pallone tra i piedi?

Canesecco: Sì, è davvero una ficata! Oltre a divertirci facendo beneficenza, stanno anche nascendo varie collaborazioni​ tra diversi membri della squadra! E’ davvero una bella iniziativa, sono felicissimo di esserne coinvolto. I più forti? Secondo me Shade ed Eddie Virus, senza nulla togliere agli altri miei compagni ovviamente!


04) Con l’ ultima esplosione del rap nel mainstream i rapper emergenti sono ormai moltissimi, hai qualche nome da segnalarci? Quali caratteristiche deve avere secondo te un giovane artista per farsi notare?

Canesecco: Di giovani potenti ne ho sentiti tantissimi, vedremo chi riuscirà ad attirare l’ attenzione, sono molto curioso a tal proposito. Ormai non ci sono più regole determinate per farsi conoscere, io la vedo così per lo meno: diventa quindi difficile immaginare chi o cosa emergerà prossimamente!


05) Ricordiamo i prossimi appuntamenti live: venerdì 29 settembre sarai nostro ospite a Roma al Traffic e sabato 30 settembre a Napoli al Music Melody Bar. Cosa ti aspetti da queste due date? Quanta importanza hanno le esibizioni dal vivo nella tua carriera da artista?

Canesecco: All’ ultima data a Roma ci siamo divertiti davvero tanto, è stata una vera e propria ficata! Nei live ci metto sempre l’ anima, indipendentemente da quanta gente ci sia sotto il palco. Ultimamente c’è sempre più gente che mi segue quindi non posso che aspettarmi due eventi fighi ed un pubblico caloroso!

20960903_1841377605880167_834455108_o